Contare le occorrenze di un carattere in una cella

contare

In questo articolo vedremo come contare le occorrenze di un carattere in una cella, ad esempio potremmo avere la necessità di contare quante lettere o simboli si ripetono all’interno della cella.

Per poter fare ciò useremo le funzioni LUNGHEZZA, SOSTITUISCI e, in un solo caso, anche MINUSC.

La formula è davvero molto semplice
=LUNGHEZZA(cella) - LUNGHEZZA(SOSTITUISCI(cella;"carattere";""))
dove
cella: è la cella che contiene la stringa da analizzare
carattere: il carattere di cui contare le occorrenze racchiuso tra doppi apici (“”)

Tenete conto che la formula conta i caratteri considerando il formato maiuscolo/minuscolo, quindi, se il carattere da controllare è in entrambi i formati, dovrete prima trasformare la stringa tutta in minuscolo (o maiuscolo, a scelta), quindi la nostra formula diventa, ad esempio

=LUNGHEZZA(A1) - LUNGHEZZA(SOSTITUISCI(A1;"o";""))

Potete sperimentare direttamente le formule o copiarle dal file allegato qui sotto, l’ultima riga contiene anche la funzione MINUSC.

File di esempio

[random_sc]

E con questo piccolo trucco vi auguro Buona Pasqua


MESSAGGIO DALL'AUTORE
Sai che puoi iscriverti anche alla newsletter e ricevere le novità direttamente nella tua email? Iscriviti adesso, riceverai solo gli aggiornamenti e niente SPAM. Il tuo indirizzo, inoltre, non sarà condiviso con nessuno.

gianfranco

Appassionato di informatica, fotografia e di tecnologia in generale. Esperto nell'uso di Excel e con tanta voglia di condividere le sue conoscenza con il mondo, sempre pronto a dare una mano (ma non più di due volte, altrimenti rimango senza).

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. 10 Giugno 2015

    […] ricerca e confronto che operano una comparazione che tiene conto delle maiuscole e delle minuscole (vedi esempio), quindi diventa obbligatorio trasformare il testo ogniqualvolta ci sia il pericolo che esistano […]

  2. 23 Giugno 2015

    […] approfondiamo un’articolo di qualche tempo fa e vediamo come è possibile contare i valori in una colonna o in una riga (stavolta anche per […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: