Come arrotondare i numeri in Excel (Terza Parte)

Eccoci alla terza puntata su come arrotondare i numeri in Excel.

Nella prima parte di questa guida abbiamo visto che ci sono due modi per arrotondare i numeri, che possiamo suddividere in visuale e reale. Abbiamo già visto la funzione più usata per questo scopo, ARROTONDA, nella quale non possiamo controllare il modo in cui i numeri vengono arrotondati, ora passiamo a qualcosa di più specifico, gli arrotondamenti per difetto e quelli per eccesso.


Excel dispone di ben 6 funzioni per questo scopo

  • ARROTONDA.PER.DIF
  • ARROTONDA.PER.ECC
  • ARROTONDA.DIFETTO
  • ARROTONDA.DIFETTO.PRECISA
  • ARROTONDA.ECCESSO
  • ARROTONDA.ECCESSO.PRECISA

Più una funzione che restituisce l’arrotondamento matematico (come la già vista ARROTONDA) ad un multiplo di nostra scelta

  • ARROTONDA.MULTIPLO

Partiamo con le due più canoniche. ARROTONDA.PER.DIF e ARROTONDA.PER.ECC permettono di effettuare un arrotondamento matematico per difetto o per eccesso specificando quanti numeri decimali mantenere. La loro struttura è la seguente

=ARROTONDA.PER.DIF(numero;numero_cifre)
=ARROTONDA.PER.EFF(numero;numero_cifre)

Esattamente come ARROTONDA restituiscono la cifra realmente arrotondata al numero di decimali passati, ad esempio

=ARROTONDA.PER.ECC(10,653;2)

restituisce 10,66 mentre

=ARROTONDA.PER.DIF(10,653;2)

restituisce 10,65.

Le altre funzioni di arrotondamento per eccesso o difetto non si limitano ad arrotondare i numeri con decimali ma possono arrotondare qualunque tipo di numero per un moltiplicatore a nostra scelta come vedremo tra poco. Queste funzioni hanno tutte la stessa struttura che si presenta in questo modo

=ARROTONDA.DIFETTO(numero, [peso])

  • numero: rappresenta il numero che si vuole arrotondare
  • [peso]: opzionale, rappresenta il multiplo minimo al quale si vuole arrotondare, se omesso viene considerato come 1.

Come abbiamo detto poco fa, grazie al parametro [peso], abbiamo il controllo completo sull’arrotondamento che non riguarda solo i decimali. Per fare un esempio, supponiamo di voler arrotondare ogni numero ad un multiplo di 5

=ARROTONDA.DIFETTO(7;5)

La formula ci restituisce 5 perché il multiplo di 5, per difetto, più vicino a 7 è, appunto, 5. Se vogliamo, invece, arrotondare per eccesso ci basta cambiare funzione

=ARROTONDA.ECCESSO(7;5)

Ed ecco che il valore restituito è 10 per lo stesso motivo di cui sopra. Se invece utilizziamo

=ARROTONDA.MULTIPLO(7;5)

Il valore restituito sarà sempre 10 perché viene eseguito un arrotondamento matematico al multiplo di 5 più vicino.

Esistono due varianti di queste formule, ARROTONDA.DIFETTO.PRECISA e ARROTONDA.ECCESSO.PRECISA che si comportano esattamente come le loro controparti e vanno usate principalmente quando si cerca di arrotondare numeri positivi con pesi negativi, per oggi abbiamo arrotondato abbastanza, in un prossimo articolo, magari, dedicherò un po’ di tempo anche a loro.

A presto


MESSAGGIO DALL'AUTORE
Aiutami a far conoscere questo blog ad altre persone perché possa aiutare anche loro, condividi questo articolo su Facebook, Twitter, Google+ o Linkedin, non ti costa nulla e mi aiuterà a diffonderlo dandomi l'ispirazione per scrivere altri articoli.

gianfranco

Appassionato di informatica, fotografia e di tecnologia in generale. Esperto nell'uso di Excel e con tanta voglia di condividere le sue conoscenza con il mondo, sempre pronto a dare una mano (ma non più di due volte, altrimenti rimango senza).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: